Erika SalvalaggioCandidato Lista

MI PRESENTO

Cari Castiglionesi,

sono Erika, ho 36 anni, sono sposata con Matteo e abbiamo una bimba di 2 anni: Isabel Zita. Vivo da sempre a Castiglione Olona, e sono attualmente consigliere comunale di maggioranza.

Sono iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano e collaboro come Esperto Contabile in uno studio di commercialisti di Milano. La mia formazione professionale è stata tra i motivi per cui dal 2012 al 2014 ho ricoperto il ruolo di Assessore alle Finanze e al Bilancio del Comune di Castiglione Olona.

Oltre a questo incarico, nel mandato amministrativo 2009-2014 sono stata Assessore con delega all’Istruzione, Sport e Tempo Libero. Ed è proprio in questo periodo che è nato, grazie alla proficua collaborazione tra genitori e amministrazione comunale, il servizio piedibus, che consente ogni giorno ai bambini della scuola primaria di raggiungere a piedi la scuola (il mio grazie ovviamente va, ancora oggi, al gruppo di volontari che consente a questa bella realtà di proseguire e di vedere ogni anno un cospicuo numero di iscrizioni). Ci tengo particolarmente al piedibus perché è un servizio che permette ai bambini di iniziare a comprendere fin da piccoli ‘importanza di muoversi senza l’utilizzo dell’automobile dando il buon esempio, perché permette loro di esplorare il proprio quartiere divertendosi e facendo movimento, perché li rende più allegri e sicuri di sé, perché tutela l’ambiente diminuendo traffico e inquinamento.

La politica è stato un mio interesse fin dall’adolescenza perché è un aspetto che condiziona la vita di tutti noi quotidianamente, ed è per questo che sono militante nella Lega da 15 anni e attualmente ricopro la carica di Responsabile Amministrativo della Circoscrizione di Tradate e faccio parte del Direttivo della Sezione del Seprio.

Ho deciso di candidarmi nuovamente perché vorrei mettere le mie competenze, la mia esperienza ed il mio entusiasmo al servizio delle persone che entreranno per la prima volta a far parte dell’amministrazione, perché dopo dieci anni in amministrazione ho maturato la consapevolezza di quello che si può fare con le risorse disponibili. In questa fase della mia vita vorrei che il nostro Comune investisse maggiormente sui più piccoli, sia a livello aggregativo con progetti dedicati e finalizzati a creare luoghi ad uso esclusivo dei bambini, sia a livello di una loro maggiore tutela e protezione con, ad esempio, la messa in opera di percorsi pedonali che consentono di passeggiare in sicurezza.